Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 dicembre 2016 7 11 /12 /dicembre /2016 13:14

Ieri mattina una ventina di persone si sono trovate alle Bucce di Gandria per degustare, sotto l'esperta guida di Mario Piazzini, l'annata 2016 del nostro Or da Gandria. Come noto l'olio d'oliva di Gandria è spremuto da tre varietà di olive che contribuiscono a definirne gusto e qualità. Ma vi sono altri fattori che ne determinano le caratteristiche; il metodo di spremitura, la qualità del terreno, l'andamento del tempo atmosferico nel corso dell'anno, ecc.
Con 55 litri di prodotto finale, l'annata 2016 è stata meno abbondante di quella precedente: a questo ha contribuito negativamente l'andamento del tempo atmosferico che ha consentito solo una resa dell'8% (8 litri di olio per un quintale di olive) contro l'abituale 10/11%. Anche la qualità ne ha risentito: l'annata 2016 è buona ma l'olio risulta un po' stanco, quindi è preferibile consumarlo in tempo non troppo lungo.
Certo non siamo diventati esperti, ma da ieri ne sappiamo molto di più. E' stata una buona occasione per passare un paio d'ore in compagnia e gustare tra l'altro anche l'ottima ribollita servita come al solito in modo impeccabile dagli artisti delle Bucce di Gandria.

La prova dell'olio
La prova dell'olio
La prova dell'olio
La prova dell'olio
La prova dell'olio
La prova dell'olio

Condividi post

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento

commenti