Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog
/ / /

L’entrata carrozzabile di Gandria con la strada per confinanti, che scende fin a ridosso della chiesa, risulta a tutt’oggi problematica: parcheggi a terrazza sulla cantonale, che presentano una sottostante zona morta,  congestionata piazza di giro e di parcheggio, per residenti, addossata al muro della chiesa… Il discusso progetto di palazzine, denso quartiere urbano di 11’500 mc di cemento, viene ad aggiungere un troppo pieno, un pesante problema ai problemi.

Sarebbe auspicabile affrontare uno studio d’insieme, portare attenzione al villaggio, al terreno, al paesaggio; disporsi all’ascolto dei loro ritmi, linee direttrici, curve di livello, configurazioni; elaborare le funzioni simboliche in gioco alle porte del nucleo; lasciar emergere così i sensi e non-sensi, del se, come, cosa edificare o non edificare. Solo così potrà aprirsi lo spazio e il respiro, perché si sciolgano i nodi esistenti, liberando i flussi di crescita.

Invitiamo i professionisti qualificati, i professori dell’Accademia e dei Politecnici, i loro studenti, a contribuire con idee, spunti, riflessioni, a un disegno globale per le porte di Gandria! 

Condividi pagina

Repost 0
Published by