Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
18 novembre 2018 7 18 /11 /novembre /2018 21:13

Quest'anno il maltempo ci ha rovinato la festa e la raccolta delle olive, protrattasi su tre settimane in diverse tappe, è stata una faccenda abbastanza dura. Ma tutto è bene quel che finisce bene. Abbiamo raccolto più di 700 kg, che promettono un'ottantina di litri d'olio. Un grande grazie a tutti i volontari che si sono prestati alla raccolta anche sotto la pioggia. L'olio è venuto particolarmente buono: sarà degustato e messo in vendita a inizio dicembre. Vi faremo sapere.

Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive
Abbiamo colto le olive

Condividi post

Repost0
12 ottobre 2018 5 12 /10 /ottobre /2018 21:32

Sabato 13 alle 10.00 ritorna a Villa Saroli Piante e dintorni, organizzato dall'Officina del Paesaggio e dall'Istituto i2a.
Chi è bravo a organizzare la sua giornata potrà poi venire a Gandria alle 17.00, per l'incontro con Nicola Emery che, partendo dalla gazzosa bevuta qui da Walter Benjamin svilupperà le sue considerazioni su questo paesino incantato.
Invece domenica 14 a Sonvico si portano le castagne e si accende la grà.

Condividi post

Repost0
9 ottobre 2018 2 09 /10 /ottobre /2018 13:25

Quest'anno la raccolta delle olive è prevista per sabato 27 ottobre. Ritrovo alle 9.30 sulla piazza dietro la chiesa (posteggi riservati per chi viene da fuori). Con scarpe e vestiti adatti, eventualmente uno spuntino per la pausa pranzo. Alle 16.00 ci sarà la tradizionale zuppa di ceci offerta a tutti i partecipanti, presso il Ristorante Roccabella.
Speriamo che i lavori intrapresi dalla Città di Lugano per la risistemazione degli oliveti siano il preludio di un'abbondante raccolta.
In caso di cattivo tempo la raccolta sarà rinviata al 3 novembre.
Attenzione: è necessario annunciarsi a vivagandria@viva-gandria.ch

 

 

Condividi post

Repost0
5 ottobre 2018 5 05 /10 /ottobre /2018 16:35

Con un titolo intrigante, La Bottega di Gandria vi propone un’occasione di riflessione e crescita comune. Una gazzosa a Gandria: Walter Benjamin e il "paesino incantato", con Nicola Emery: un incontro da non mancare.
 

Condividi post

Repost0
19 settembre 2018 3 19 /09 /settembre /2018 14:12

La terza fase del Piano d’agglomerato del Luganese (PAL3) è stata definitivamente bocciata dalla Confederazione: della decina di milioni di contributi federali pronosticati dalla Commissione regionale dei trasporti (CRTL), da Berna non arriverà neanche un centesimo. È l’ennesimo flop della CRTL che già in occasione del PAL1 e del PAL2 era stata bacchettata dagli esperti federali, facendo perdere decine di milioni al Luganese, milioni che ora vengono sborsati dal Cantone e dai comuni, in ultima analisi da noi: dal 2014 la sola Città di Lugano versa 5 milioni all’anno per opere che forse non verranno mai realizzate.

Già verso fine 2017 il rapporto preliminare dell’Ufficio federale per lo sviluppo del territorio (ARE), riproposto dal DATEC pochi giorni fa, era stato particolarmente impietoso, dando origine a critiche e polemiche. In sintesi al PAL3 si rimprovera di non proporre una vera e propria visione multimodale, un'insufficiente attuazione delle misure infrastrutturali adottate dai PAL1 e PAL2 (sono in arretrato opere per 100 milioni) e di aver disatteso le raccomandazioni per correggere i punti deboli rilevati nel PAL2.

Invece di tener conto del giudizio e correggere gli errori, la CRTL e il DT hanno preferito recarsi a Berna a “tirar giacchette”, confidando nella compiacenza dei Confederati che ai Ticinesi perdonano anche cose ben peggiori. Dalla capitale federale sono tornati sprizzando ottimismo: non preoccupatevi, ci pensiamo noi, tüt a poscht …. Ora la frittata è servita e i media sorvolano: sottacete, sottacete … Rimane da chiedersi se quella regionale dei trasporti sia ancora la Commissione giusta al posto giusto: c’è chi toglie il disturbo anche per molto meno.

Per un’informazione esauriente vedi il sito dei Cittadini per il Territorio di Massagno.

Condividi post

Repost0
16 settembre 2018 7 16 /09 /settembre /2018 12:45

I problemi di gestione del territorio luganese diventano sempre più onerosi e complessi: piani d'agglomerato, tram-treno, nuovo quartiere di Cornaredo, revisione della pianificazione del Pian Scairolo o del Piano direttore cantonale .... Dossier voluminosi, anche di migliaia di pagine, da esaminare in pochi giorni, prese di posizione o opposizioni da formulare con l'ausilio di specialisti. Questa problematica è diventata quasi ingestibile per le nostre Associazioni, che spesso, come la nostra, operano in piccole realtà di villaggio e non sempre possono contare sull'apporto di specialisti in mancanza dei necessari contatti. Negli anni scorsi ci siamo comunque dati da fare, coordinandoci per affrontare tutti i problemi che di volta in volta si presentavano: ciò ha richiesto numerose riunioni che col passar del tempo sono diventate troppe.
Si è perciò deciso di creare una nuova struttura che intende occuparsi su scala regionale della tutela del territorio, dell’ambiente e del patrimonio culturale secondo i concetti dello sviluppo sostenibile con l’obiettivo di garantire una buona qualità di vita a tutti i suoi cittadini. L'Associazione dei Cittadini per il Territorio del Luganese verrà costituita martedì 25 settembre alle 20.00 presso le scuole comunali di Breganzona. L'articolo 2 degli statuti esprime in modo chiaro le sue finalità:

Articolo 2 Scopo

1. L’Associazione ha i seguenti scopi:a) la promozione dello sviluppo sostenibile nell’agglomerato luganese, attuato con interventi coordinati tra i settori degli insediamenti, della mobilità e della protezione dell’ambiente; b) la tutela del territorio dell’agglomerato, del suo ambiente e del suo paesaggio; c) la tutela e la promozione del suo patrimonio naturale e culturale; d) il miglioramento e la promozione della qualità di vita per tutti gli abitanti; e) la promozione del dibattito civico e politico, con metodi partecipativi, in tutte le istanze pubbliche;              2. Per il raggiungimento degli scopi l’associazione cerca il dialogo e la collaborazione con le autorità e le amministrazioni pubbliche. Essa dialoga e collabora con le associazioni dei cittadini e i privati dei vari comuni e quartieri, e con enti e gruppi con scopi e obiettivi simili.
Qui trovate l'invito per la serata costitutiva e la bozza dello statuto proposto.

Condividi post

Repost0
3 settembre 2018 1 03 /09 /settembre /2018 21:19

Sabato 15 settembre, VivaGandria e La Bottega di Gandria, con il sostegno del Comune di Lugano e sotto la guida del botanico Nicola Schoenenberger, organizzano una passeggiata botanica sul Sentiero alla ricerca del cardo pallottola e delle numerose specie che allignano lungo il percorso. Da Cortivo alla Bottega di Gandria, con aperitivo. È richiesta la prenotazione (vedi programma).
 

 

Condividi post

Repost0
23 agosto 2018 4 23 /08 /agosto /2018 23:44

La trasformazione dell’ex Casa comunale in Casa di quartiere è in discussione da oltre un anno. Nel luglio 2017 la Commissione di quartiere ha avuto il merito di presentare un primo progetto, affidato all’architetto Rolando Zuccolo. VivaGandria lo ritenne in gran parte condivisibile, anche se aveva il difetto di non dare spazio agli abitanti e alle Associazioni; inoltre era ritenuta sbagliata la proposta di ubicare l’infopoint di Lugano Turismo nell’ex Casa comunale, togliendolo alla Bottega di Gandria che l’ospitava da cinque anni. Nell’aprile 2018 VivaGandria, dopo aver cercato inutilmente di discutere questi punti con la CQ, inoltrò al Municipio un suo progetto, redatto da Francesca Solari in collaborazione con l’architetto Claudio Mudry. Il 28 maggio scorso il Sindaco convocò in municipio le parti in causa per discutere la questione. Non si riuscì a trovare un compromesso e l’On. Borradori incaricò l’architetto Lisa Muscionico - responsabile dell’edilizia pubblica della Città - di trovarlo tramite una mediazione con gli architetti Zuccolo e Mudry. Verso fine giugno i tre hanno presentato le loro conclusioni. Nel loro nuovo progetto hanno proposto di lasciare l’infopoint in Bottega, ritenuto luogo più adatto, e di aprire maggiormente la struttura ai bisogni degli abitanti, in linea con le direttive del Municipio che vede negli “stabili condivisi della Città” - le Case di quartiere - “luoghi in cui vorremmo che si incrocino attività e persone, luoghi nei quali si possano esprimere pensieri e vissuti collettivi”. Sembrava che tutto dovesse risolversi nel migliore dei modi, ma nella riunione indetta lo scorso 22 agosto la maggioranza della Commissione di quartiere, senza nemmeno averlo discusso al suo interno, ha rigettato quel bel progetto con un atto di cocciuto ostruzionismo,  Tutto rimane quindi in alto mare, in attesa di una nuova riunione. Per intanto mettiamo in linea i documenti, affinché ognuno possa farsi un’opinione.
 

 

Condividi post

Repost0
23 agosto 2018 4 23 /08 /agosto /2018 09:54

Dato il cattivo tempo previsto per sabato, la Festa di gnocch di Gandria è rinviata al prossimo 1° settembre.
Chi al rientro dalle vacanze dovesse sentirsi in manco di eventi potrà recarsi domenica 26 alla festa del Mulino di Bruzella, dove si macina l'ottima farina di mais rosso in vendita nella nostra Bottega.
In programma nella suggestiva cornice del Mulino ci saranno il pranzo con pane di mais con salumi e formaggi, polenta preparata con la farina macinata sul posto - accompagnata da uova al tegame, dulz e brüschc (mortadella cotta alla maniera di Elvira), latte, formaggi, strachin oppure polenta uncia.
E poi musica folk ticinese con i Ratatagnöl, fornita buvette, specialità gastronomiche, lotteria, e la possibilità di visitare sia il Mulino in attività che l'esposizione permanente "Dal mulino alla cartiera".

 

 

Condividi post

Repost0
14 luglio 2018 6 14 /07 /luglio /2018 16:29

Dopo un mese di traversie seguito all'inaugurazione, La Bottega di Gandria apre finalmente domani (domenica alle 11). Il ritardo è dovuto in parte a nostre difficoltà, ma soprattutto alla caparbia ostilità di un vicino e a complicazioni amministrative connesse. Comunque: tutto è bene quel che finisce bene. Torneremo più tardi su questa questione.
Questo mese ha peraltro lasciato il segno, anche dal punto di vista economico. Perciò il BarBottega accanto al debarcadero, con la sua magnifica terrazza a lago e l'infopoint a sostegno dei turisti, sarà aperto solo 6 giorni alla settimana (chiuso il martedì), dalle 10 del mattino alle 8 di sera.
Venite a vedere, anche per farci coraggio: ne vale la pena.

 


 

Condividi post

Repost0