Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
23 maggio 2019 4 23 /05 /maggio /2019 11:49

È notizia di oggi: nessuno sa bene il perché, ma in Ticino si assiste a una netta diminuzione  di balestrucci. Il profano fa spesso confusione tra rondine e balestruccio. Sono molto simili eppure a ben guardare le differenze sono parecchie e si notano.
Perciò dopo esserci guardati un po' in giro siamo sicuri che a Gandria non vi sono balestrucci (forse c'erano un tempo?) ma solo rondini. Anche queste purtroppo, ci sembra, in notevole diminuzione: avranno fiutato la primavera che stenta a decollare? o forse i Gandriesi sono diventati meno ospitali e offrono meno possibilità di nidificazione?

 

Condividi post

Repost0
21 maggio 2019 2 21 /05 /maggio /2019 08:21

Domenica prossima 26 maggio, dopo quella autunnale dell'anno scorso torna l'escursione botanica sul sentiero. Saremo accompagnati da Nicola Schönenberger che ci spiegherà tutti i segreti di una flora che l'appassiona e che conosce bene. Quest'anno, con la vegetazione primaverile in fiore, sarà ancora più bello! Quindi, non mancate l'appuntamento.
La riservazione è gradita.

 

Condividi post

Repost0
19 maggio 2019 7 19 /05 /maggio /2019 22:57

Gandria e Morcote sono spesso in gara quando si tratta di definire qual'è la più bella del reame tra i borghi lacustri del Ceresio. Gandria, la popolana, e Morcote, la monumentale, si presentano con volti diversi ma entrambe con un tessuto urbanistico- architettonico delicato che richiede attenzione e cure particolari.
Negli scorsi decenni in Ticino si è stati alquanto disattenti al riguardo, con molti errori, conseguenza di malaugurati interventi sia per mano pubblica che privata. Ora la sensibilità va cambiando e si manifesta qua e là la necessità di rimediare. Non mancano esempi, peraltro rari, di maggior attenzione per un patrimonio di cui si comincia a capire il valore e la necessità. 
Segno di questo cambiamento, di questi giorni la notizia che il Municipio di Morcote - confrontato alla necessità della riqualifica della riva e degli spazi pubblici a lago e a monte del nucleo - ha indetto un concorso pubblico per il quale sono stati selezionati tre team interdisciplinari cui sono stati assegnati dei mandati di studio. Ci sembra il modo corretto per confrontarsi al problema. Esprimiamo quindi l'auspicio che anche il Municipio di Lugano possa presto mostrare la stessa accortezza per la salvaguardia del nostro bel villaggio.

 

 

Condividi post

Repost0
10 maggio 2019 5 10 /05 /maggio /2019 21:11

Giovedì 9 maggio: alcune foto della festa d'inaugurazione 2019 della Bottega di Gandria: folto pubblico, molta soddisfazione e un grande Sandro Schneebeli.
 

Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri
Eventi passati, presenti e futuri

Sabato 11 maggio alle 17.00, nella palestra delle scuole elementari di Maglio di Colla: presentazione della seconda parte dei Documenti orali della Svizzera italiana, dedicata a Capriasca, Val Colla e sponda sinistra del Cassarate.
 

Lunedì 13 maggio alle 18.30 a Villa Saroli: in collaborazione con l'associazione XCarona, i2a istituto internazionale di architettura presenta una serata per parlare della strada come spazio pubblico. 

Condividi post

Repost0
3 maggio 2019 5 03 /05 /maggio /2019 12:19
LA BOTTEGA DI GANDRIA 
ambasciatrice dell’eccellenza locale, festeggia la riapertura 
con SANDRO SCHNEEBELI alla chitarra.
Dalle scene maggiori del mondo a quella minuscola di Gandria, il compositore e jazzman, aperto a mille musiche, esplora ricordi e percezioni profonde e inattese.
 

Condividi post

Repost0
3 maggio 2019 5 03 /05 /maggio /2019 00:12

Quella del tram-treno del Luganese è una storia lunga, travagliata e controversa. Tutti lo vogliono ma le opinioni divergono sulla sua concretizzazione. Nell’ambito del coordinamento dei Cittadini per il Territorio ce ne occupiamo da anni. La discussione è entrata nella sua fase calda sul finire del 2017, con la presentazione alla popolazione del progetto del DT, quando il Direttore Claudio Zali disse più o meno: “il progetto è questo, prendere o lasciare”. Ma la proposta presentava varie criticità. Quando la FLP chiese l’approvazione dei piani fioccarono le opposizioni: ben 130, tra cui quella di alcuni membri dei Cittadini per il Territorio.

Conscio dei problemi che ciò comporta, il 18 aprile scorso nel corso di una conferenza stampa il DT ha presentato alcune correzioni che intende apportare al primitivo progetto. Le più significative sono due e accolgono in parte alcune nostre obiezioni: il cambiamento di tracciato a Lugano Sant’Anna e l’eliminazione di alcune interferenze con la viabilità stradale sul tratto Bioggio - Manno. Altri punti restano però da migliorare, in particolare, come auspichiamo, il mantenimento della vecchia linea di collina della FLP, che risulterebbe più economico del suo smantellamento, converrebbe all’utenza della zona e inoltre contribuirebbe all’ottimizzazione dell’esercizio.

Il DT sembra voler imboccare la strada del dialogo. Il progetto verrà ripubblicato. Anche questa scelta corrisponde a una nostra richiesta, perciò esprimiamo soddisfazione. La procedura di progettazione, durata più di un decennio, non aveva infatti permesso ai cittadini e agli interessati di partecipare alla sua elaborazione. Ora certe osservazioni sono state considerate ed accolte, altre, ha promesso il DT, verranno discusse insieme. È un buon segno. Siamo fiduciosi in una conclusione positiva. (leggi le intenzioni del DT). La nostra disponibilità a contribuire, nell’interesse comune, a migliorare e rendere maggiormente condiviso questo fondamentale progetto, è consona con gli scopi statutari elle nostre associazioni.
Per ulteriori informazioni vedi la pagina dei Cittadini per il Territorio di Massagno e un’interessante puntata di Falò.

Condividi post

Repost0
29 aprile 2019 1 29 /04 /aprile /2019 12:24

Dal 2011 Gandria ospita Il Maggiolino, la bella rassegna di spettacoli per bambini promossa dal Teatro Pan. Quest'anno gli organizzatori si sono presi una meritata pausa, proponendo un programma ridotto, e ci mancherà il solito simpatico sciame di bambini gioiosi e "abbuffoni".
In questi otto anni abbiamo imparato a conoscere la "direttrice" Vania Luraschi, apprezzandola per la sua competenza e discreta gentilezza. Pochi giorni fa Vania ha ricevuto uno dei cinque Premi svizzeri di Teatro (che gli verrà consegnato il prossimo 24 maggio) per l'impegno e la capacità profusi in una lunga carriera. Grazie Vania e complimenti!

 

Condividi post

Repost0
14 aprile 2019 7 14 /04 /aprile /2019 10:20

La Bottega di Gandria riprende la sua stagione come da tradizione di Venerdì Santo, che quest'anno cade il 19 aprile.
In riva al lago, presso l'approdo dei battelli, si potranno di nuovo comprare prodotti ticinesi di qualità in negozio (pane fresco anche la domenica) o sorbirsi un ottimo aperitivo sulla bella terrazza del bar. Bottegai e baristi vi attendono per servirvi e coccolarvi.

 

 

Condividi post

Repost0
31 dicembre 2018 1 31 /12 /dicembre /2018 19:26
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno
Due notizie per chiudere il vecchio e un auspicio per aprire il nuovo anno

A parte le tradizionali abbuffate, le scorribande in negozi e mercatini e gli scambi di auguri, il dicembre gandriese segnala due eventi propri.

Per il terzo anno consecutivo è andato in scena il calendario dell’Avvento proposto da Gandria s’illumina!, con vari incontri e attività per i bambini nelle case illuminate del paese, di cui vi offriamo alcune foto.

Si è inoltre felicemente conclusa l’annata 2018 dell’olio di Gandria, che ci aveva molto (pre)occupati in novembre per la raccolta. Le 240 bottiglie messe in vendita sono andate completamente esaurite il 9 dicembre. Altre 40 bottiglie sono state riservate dalla Città, che le utilizzerà per omaggi ai suoi ospiti; 16 bottiglie vanno ai proprietari che mettono a disposizione le parcelle per gli oliveti. Le ultime 7 bottiglie sono state consegnate il 20 dicembre ai 7 Municipali della Città, quale omaggio e ringraziamento per il sostegno che il Comune offre a questa nostra attività. In totale 75,75 litri, una buona annata.

Per formulare il nostro auspicio vi proponiamo un esercizio di memoria: l’11 dicembre 2008 nasceva ufficialmente l’Associazione VivaGandria. Sì, abbiamo ormai 10 anni il che ci conferisce maggior legittimazione legale nel presentare ricorsi e formulare proposte. L’Associazione nacque in seguito alla petizione di 110 cittadini Gandriesi al Consiglio di Stato che chiedeva la protezione integrale del villaggio ai sensi della Legge cantonale sulla protezione dei beni culturali. Allora (ma anche oggi) avevamo un solo esempio a cui riferirci: quello del villaggio di Fusio per il quale il governo cantonale aveva appunto previsto la protezione integrale. Dieci anni dopo, in seguito a un ricorso, quella protezione non è ancora stata formalizzata. E 10 anni dopo anche la petizione dei Gandriesi rimane ancora senza risposta. Questo mostra che in questa materia i tempi sono spesso lunghi, quasi estenuanti, e richiedono una grande perseveranza. Ora sembra che per Fusio il 2019 dovrebbe essere l’anno buono, quello che vedrà l’applicazione della protezione integrale che potrà dare inizio ai primi interventi di valorizzazione. Ce ne rallegriamo e nel contempo formuliamo l’auspicio che anche i Gandriesi potranno finalmente ottenere dal Consiglio di Stato quella risposta che aspettano da troppo tempo.

Condividi post

Repost0
28 novembre 2018 3 28 /11 /novembre /2018 00:10

Per l'ottavo anno consecutivo si avvicina il tradizionale incontro delle Associazioni che in Ticino si occupano della difesa del territorio. Come ogni anno si terrà il giorno dell'Immacolata, sabato 8 dicembre alle 15.00 presso le scuole elementari di Breganzona. Ci si arriva con il Bus 3 (fermata Medi); chi arriva con l'automobile troverà posteggi nelle vicinanze, presso la scuola media.
Quest'anno l'incontro è organizzato dalla neo-costituita Associazione dei Cittadini per il Territorio del Luganese. Una buona occasione per conoscersi meglio e scambiarci informazioni.
Cliccate qui per il programma della giornata.

Condividi post

Repost0