Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
22 settembre 2015 2 22 /09 /settembre /2015 12:38

Il 19 agosto scorso il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso Pacchin/Loriso contro il diniego da parte del Comune di Lugano al piano di quartiere delle contestate palazzine di Gandria. Lo ha fatto con una lunga presa di posizione che da una parte ci rallegra, perché impedisce la realizzazione di un progetto inadeguato, e dall'altra lascia l'amaro in bocca perché ripropone il solito taia e medega sulla questione di fondo: si può o non si può costruire su quelle parcelle?
Pur riconfermando il diniego comunale in base alle considerazioni della Commissione federale per il paesaggio, il CdS auspica una "fattiva collaborazione fra il promotore e le autorità cantonale e comunale nell'individuazione di una linea progettuale che possa risolvere in modo soddisfacente la problematica oggetto di giudizio".
Malgrado quell'affermazione, al municipale Angelo Jelmini crede doversi leggere tra le righe della decisione governativa che il Cantone "auspichi un dezonamento di quel terreno" (comporterebbe un esproprio materiale con indennizzo del proprietario) e vorrebbe capire meglio. Noi siamo favorevoli al dezonamento e già diverso tempo fa avevamo suggerito perché all'indenizzo del proprietario dovrebbero contribuire sia il Cantone che la Città. 
Confrontato a queste esternazioni contrastanti l'avvocato Item, patrocinatore dei promotori, accusa il governo, a nostro parere giustamente, di cerchiobottismo e preannuncia un ricorso al TRAM.
Questa situazione perdura da sette anni ed è diventata grottesca. Non ci resta che ribadire per l'ennesima volta la nostra richiesta: il PR di Gandria è da rivedere immediatamente perché obsoleto e subito, per evitare che i buoi escano dalla stalla, il Municipio dovrebbe decretare una zona di pianificazione sul terreno in questione.

 

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
5 agosto 2015 3 05 /08 /agosto /2015 15:05

Martedì 11 settembre alle 20.30 nella chiesa di San Vigilio il chitarrista Emanuele Segre - prima volta a Ceresio Estate nel 1981 agli esordi della sua carriera - si esibirà in un recital incentrato sulla suite BWV 995 di Johann Sebastian Bach per violoncello trascritta per liuto dallo stesso autore. Tale pagina potrebbe aver dato lo spunto a Heitor Villa-Lobos per scrivere la Suite populaire brésilienne e i Cinque preludi per chitarra. Completa il programma la Rossiniana op. 119, n. 1 di Mauro Giuliani. Alla fine della serata sarà prevista una corsa speciale per il ritorno in battello per coloro che all'andata si sono incamminati lungo il sentiero di Gandria.
Cliccate qui per il programma.


 

 

Ancora Ceresio Estate
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
24 luglio 2015 5 24 /07 /luglio /2015 12:58

Nonostante le ferie e la canicola prosegue a pieno ritmo la raccolta di firme per il referendum sul PAL2. I Cittadini per il Territorio di Massagno, che hanno molto contribuito a chiarire questa difficile questione, hanno messo in linea un "argomentario" completo che dovrebbe servire a fugare ogni vostro eventuale dubbio e a chiarire qualsiasi incertezza.
Intanto il Municipio di Lugano ha deciso di proibire la raccolta di firme all'interno degli ecocentri comunali. Contro tale decisione è stato interposto ricorso sospensivo, ma il Consiglio di Stato l'ha immediatamente respinto. Questa faccenda rivela una certa piccineria delle autorità e la volontà di ostacolare l'esercizio dei diritti democratici su una questione che per loro comincia a diventare preoccupante. 
Noi siamo invece preoccupati da un passo contenuto nella risposta del Municipio contro il ricorso sospensivo, che recita testualmente:
"Di transenna, si rileva che non è per nulla scontato che la decisione del Consiglio Comunale in merito al credito per il PTL/PAL sia referendabile, dal momento che la competenza per stabilire detto credito è Cantonale, e che la procedura di approvazione del credito da parte dell'autorità comunale è volta principalmente a garantire il dibattito democratico, anche se unicamente pro forma. Tale analisi verrà in ogni caso compiutamente esperita nell'ambito dell'esame della regolarità e della ricevibilità del Referendum".
Insomma, dopo aver snobbato la fase di consultazione, dopo aver chiamato a decidere 47 consigli comunali e fatto lavorare 47 commissioni, dopo tutto questo ci si viene a dire che in fondo i cittadini non avrebber il diritto di esprimersi perché tutto è già stato deciso dal Cantone: è questa la democrazia pro forma. Dunque affaire à suivre ... ma un motivo in più per firmare il referendum.

 

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
8 luglio 2015 3 08 /07 /luglio /2015 13:22

Nella primavera 2012 la Commissione dei trasporti del Luganese (CTRL) ha proposto un Piano d’agglomerato (PAL2) brutto e costoso, che prevede un rapporto modale trasporto pubblico/trasporto individuale identico a quello già pessimo di oggi (1 a 9): tra vent’anni le strade di Lugano e del Luganese saranno intasate come prima, più di prima. Nel giugno 2013 la Confederazione lo ha giudicato carente e lesinato il sussidio federale: si chiedevano 200 milioni, ne sono arrivati solo 30. Invece di correggere gli errori Cantone e CTRL hanno stipulato una Convenzione per sovvenzionare con i nostri soldi (686 milioni) opere pasticciate.
Morale della favola: i 47 comuni coinvolti dovranno versare oltre il doppio del previsto (il 34% invece del 15, per un totale di 216 milioni). Lugano sborserà 102 milioni in vent’anni (più di 5 all’anno) per opere controverse sulle quali non avrà nessun controllo. La minoranza della Commissione della Gestione ha invitato il legislativo luganese a finanziare solo le opere in fase avanzata di progettazione, riducendo il contributo della Città a 53 milioni (2,6 all’anno): sul resto è possibile discutere in seguito nell’ambito del PAL3. Respingendo quella ragionevole proposta il Consiglio Comunale ha però deciso di perseverare nell’errore.
Le associazioni per la salvaguardia del territorio di Lugano (tra cui VivaGandria), con l’ATA e i partiti di sinistra hanno ora lanciato un referendum contro il credito appena votato. È giusto opporsi a questa politica avventata, per un deciso sviluppo del trasporto pubblico, per il tram tra Cornaredo e Grancia e il prolungamento della FLP fino a Viganello o Molino Nuovo, per un ordinamento armonioso del territorio. Per liberare il futuro dalle insopportabili code di veicoli, ai Luganesi si offre oggi la possibilità di sostenere il referendum contro il finanziamento del PAL2.

Qui potete scaricare il formulario per la raccolta delle firme.
Qui troverete le nostre obbiezioni sui contenuti (per un'informazione esaustiva potete ordinare al prezzo di 20.- fr il nostro studio Un programma sostenibile per lo sviluppo dell'agglomerato luganese).
Qui invece l'opportuna osservazione di un lettore del Corriere del Ticino.

Firmate e fate firmare!

 

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
18 giugno 2015 4 18 /06 /giugno /2015 12:31

Sabato 20 giugno ad Arogno si presenta Agorà, una giornata di riflessione e di festa. Alle 16.00 vernissage in Piazza Valécc, poi la presentazione del Progetto Valmara. Dalle 17.00 dibattito sulle nuove politiche territoriali partecipative e alle 19.30 la maccaronata. Per finire musica e performance. Qui la locandina.

Una giornata di festa e riflessione di là dal lago
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
15 giugno 2015 1 15 /06 /giugno /2015 12:48

Giovedì 16 giugno la presentazione dell'ultimo libro di Roberto Genazzini ha attirato un centinaio di persone. Allietata dalle canzoni di Valentino Alfano (bravo!) e ben condotta da Barbara Wezel, la simpatica serata si è conclusa nel magnifico scenario del sagrato della chiesa con un gradito rinfresco offerto dalla Bottega di Gandria.

Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Una sera al villaggio
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
6 giugno 2015 6 06 /06 /giugno /2015 14:28

Domenica 14 giugno alle 11.00 all'albergo Moosmann di Gandria, su iniziativa della Comunità Ellenica del Canton Ticino e della  Société internationale des Amis de Nikos Kazantzakis verrà posta una targa in onore di Nikos Kazantzakis, autore tra l'altro del celebre romanzo Zorba il Greco. Nel marzo 1918, Kazantzakis aveva soggiornato dieci giorni all'Hotel Seehof (poi diventato Moosmann).
Alla cerimonia presenzieranno tra gli altri l'ambasciatore greco a Berna e la municipale Giovanna Masoni; Roberto Genazzini terrà una breve allocuzione a nome di VivaGandria.

Zorba a Gandria
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
4 giugno 2015 4 04 /06 /giugno /2015 15:22

Un po' a complemento del post su Il mio villaggio di Roberto Genazzini e in omaggio al bello vi offriamo quattro punti di vista su Gandria. Perché non c'è dubbio: questo è proprio un bel posto!

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
2 giugno 2015 2 02 /06 /giugno /2015 11:02

Il mio villaggio allude a un classico tema delle scuole elementari e dà il titolo al nuovo agile libretto di Roberto Genazzini. Sono dieci racconti brevi di fantasia basati su fatti realmente accaduti, soffusi di un amore benevolo per gli esseri e le cose dove si alternano con sapiente equilibrio tenerezza e ironia. L’ultima fatica di Roberto ha prodotto un’opera che ci sembra la migliore nell'ormai ampia produzione di questo prolifico autore gandriese.

Il libro verrà presentato giovedì 11 giugno alle 20.00 nella chiesa di San Vigilio in una serata condotta da Barbara Wezel e allietata dalle canzoni di Valentino Alfano. Il rinfresco finale sarà offerto da La Bottega di Gandria. Non mancate la presentazione!

Il mio villaggio
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento
1 giugno 2015 1 01 /06 /giugno /2015 14:17

Un sito simpatico e informativo con belle foto e dati utili su piante, erbe e erbacce di Lugano (anche su quelle rare che potete incontrare sul sentiero di Gandria). Il programma voluto dalla Città - con una denominazione volutamente ironica ma anche significativa, per dire che con poco si può far molto e bene - invita a qualche riflessione . Partecipano anche alcuni gruppi per la difesa del territorio, tra cui VivaGandria: in particolare per la realizzazione del "sentiero del cibo" - su un percorso di tre giorni a piedi per riscoprire il territorio in modo nuovo - proposto dagli Amici del Torchio di Sonvico che verrà reso agibile nel corso dell'anno. Seguitelo!

Lugano al verde
Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento