Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
11 settembre 2009 5 11 /09 /settembre /2009 10:25
Lucio Battisti non c'entra; segnaliamo solo un'allarmante notizia comunicata oggi dalla Regione, che non ci tocca direttamente ma ci riguarda da vicino.
Per ora è solo scempio virtuale (www.caprinolounge.ch); una visita al sito reale permette di rendersi conto che Lele Mora ha distrutto quello che c'era senza intanto costruire niente.
Può sembrare una cosa banale, una notizia gossip. In realtà è una minaccia da prendere sul serio: domani magari un Descanso Vip o forse un Barcotel Teresa a luci rosse alle cantine di Gandria?

Condividi post

Repost0
10 settembre 2009 4 10 /09 /settembre /2009 14:22
Avevamo riferito pochi giorni fa di un divario di opinioni nella Commissione petizioni del Consiglio comunale in merito alla mozione Arigoni contro le palazzine di Gandria. Ora è ufficioso: tutti sono contro la nuova costruzione ma su due posizione diverse (vedi qui). Deciderà il Consiglio comunale.
Da parte nostra due precisazioni rispetto alle consuete imprecisioni giornalistiche: 
a) gli abitanti di Gandria non hanno mai inoltrato petizioni contro il progetto, bensì una petizione per la salvaguardia dell'insediamento
b) non è vero che Gandria è già protetta è "già sancita a livello cantonale e federale". C'è l'ISOS che lo raccomanda ma non lo prescrive e il Cantone non si è mai pronunciato.
Perciò siamo sempre in attesa di una risposta alla nostra petizione per la salvaguardia e speriamo che almeno i nostri figli possano riceverla. 

Condividi post

Repost0
8 settembre 2009 2 08 /09 /settembre /2009 11:30

Abbiamo già più volte accennato alle Commissione di quartiere, alle anomalie della loro composizione e al fatto che dopo mesi dalla loro costituzione non siano ancora sorrette da un adeguato regolamento. Ora giunge notizia che la Commissione delle Petizioni del Consiglio comunale avrebbe preso alcune decisioni (vedi qui) in merito alla mozione di Martino Rossi presentata a nome del PS (vedi qui).
La Commissione petizioni ritiene che le Commissioni di quartiere debbano essere nominate dal Municipio "tenendo conto della proporzione di voti nell'Esecutivo ottenuta dai partiti nel quartiere", che il presidente sia eletto a rotazione annuale e che la presenza del presidente dell'Ufficio Commissioni è "necessaria e determinante". D'altra parte non vuole dare troppo potere alle Commissioni che, come il due di briscola, devono mantenere un carattere puramente consultativo a discrezione del Municipio che "dovrebbe essere così gentile da informarle su interventi rilevanti nel quartiere".
Comunque sia, se queste posizioni dovessero prevalere in Consiglio comunale ciò avrebbe immediate ripercussioni nella Commissione di Gandria: i liberali-radicali perderebbero un seggio a favore dei socialisti. Inoltre, se fosse mantenuta la proposta municipale sull'incompatibilità della carica di consigliere comunale con quella di commissario di quartiere, anche la Lega dovrebbe cercarsi un altro rappresentante. 

Condividi post

Repost0
6 settembre 2009 7 06 /09 /settembre /2009 13:14

L’ulivo è antico sulle rive del Ceresio (Castagnola, Gandria, Melide) e del Verbano, ma la coltura non è punto diligente e non se ne ritrae gran vantaggio. ….

Gandria, sul lago Ceresio, ai confini verso la Valsolda, a men di due miglia da Lugano. Non ha che poco terreno, e quel poco fu conquistato dall’industria alle rupi. Esso è d’una fecondità che non la cede a quella ben grande di Castagnola. I fichi, gli ulivi, i cedri rendono lietissime le pendici del suolo di Gandria: l’agave americana le adorna pure a quando a quando colla pomposa magnificenza del suo fiore. Serve di confine verso Oria, paesello di Valsolda, il torrente o ruscello della valle dell’Orocco. Sull’opposta riva o sia sulla sinistra del lago serve di confine la vallea o Uova d’Igher, al di là della quale, sul territorio di Rampogno lombardo, si trova la più remota delle celebrate cantine di Caprino. Le bianche casucce di Gandria disposte a ripiani fanno bel vedere in lontananza. ….

Punti di vista e passeggiate [da Lugano]. Per acqua è amenissimo il tragitto alle cantine di Caprino sull’opposta riva del lago, e più inferiormente nel luogo detto il Cavallino, dove fra due lati della montagna è un praticello superbamente ombreggiato; e nel fondo un molinetto e una cascata d’acqua. Ancor più a sud si approda a Campione,molto interessante terra. Non è manco ameno il costeggiare i campi e i vigneti, fertilissimi gli uni e gli altri, di Castagnola. Ivi la vista spazia sul lago all’ingiù verso il monte S. Giorgio che sparte il medesimo in due grandi seni: spazia pure a ponente su Lugano, i suoi colli vicini, le più lontane eminenze di Breno ed altre, e non manca una sfuggita verso la Tresa. A levante e verso Gandria la ripa diviene ardua e selvaggia, ma intanto ti si dispiega allo sgardo la Valsolda colle sue numerose terre e colle fertili sue pendici e sopravi orrida e nuda la cima del monte. Di contro ci ha Osteno di val Intelvi con una grotta di belle stalattiti: tra Osteno e le cantine di Caprino, sbocca la val Mara (confusa in alcune relazioni di viaggiatori con la valle di Muggio nel Mendrisiotto): ivi trovansi le cave de’ tufi donde i Luganesi fanno grand’uso a costrurre con poco dispendio muri e volte di notevole leggierezza. ….

La Svizzera italiana, 1835

Condividi post

Repost0
4 settembre 2009 5 04 /09 /settembre /2009 13:00
Come vi avevamo preannunciato, il nostro lago è in buona salute; ce lo conferma anche il Corriere del Ticino.
Un consiglio:  tenete a portata di mano dizionari e enciclopedie. Che bella cosa se i ricercatori sapessero parlare come gli ha insegnato la mamma! D'altronde se anche i giornalisti capissero quello che scrivono potrebbero spiegarlo meglio ai lettori. 

Condividi post

Repost0
29 agosto 2009 6 29 /08 /agosto /2009 14:44

Negli scorsi giorni la Regione ha riferito alcune notizie sullo stato dei lavori all’interno della Commissione pianificazione del Consiglio comunale di Lugano in merito alla mozione Arigoni del giugno 2008. Arigoni chiedeva al Municipio: a) di adottare sul fondo in questione una “zona di pianificazione” per permettere una variante del piano regolatore; b) di trasformare la parcella da “zona edificabile” a “zona EP-AP attrezzature ed edifici pubblici”.

Secondo le indiscrezioni, nella Commissione si starebbe delineando una maggioranza favorevole alla mozione, ma alcuni commissari punterebbero a una soluzione - del resto già ventilata dal Municipio - per mantenere l’edificabilità riducendo gli indici di sfruttamento. I socialisti sostengono la mozione, per il resto i fautori delle due diverse soluzioni si distribuiscono trasversalmente tra i commissari degli altri partiti.

Tra alcune settimane dovremmo saperne di più, poi dovrà decidere il Consiglio comunale. Se la mozione Arigoni dovesse prevalere il Municipio dovrà “dezonare” il terreno e avrebbe a disposizione due opzioni: l’esproprio, pagando un indennizzo al proprietario, o l’acquisto. Insomma. Affaire à suivre ….

Condividi post

Repost0
28 agosto 2009 5 28 /08 /agosto /2009 15:44

VivaGandria opera per la salvagardia e l’animazione del villaggio. In collaborazione con la F.SNAG (Fondo per il sito naturalistico e archeologico di Gandria), che qui gestisce anche alcuni oliveti, propone un primo concerto jazz con

Ruggero Robin Trio & Melissa Elliotte

sabato 12 settembre alle 18.30 sul sagrato della chiesa di san Vigilio

dentro la chiesa in caso di cattivo tempo

(locandina

Vi sarà una buvette, si potrà passare il resto della serata con una cenetta su una terrazza a lago. È l’inizio di una serie di eventi offerti gratuitamente al pubblico che a partire dall’anno prossimo saranno proposti 4 o 5 volte all’anno. O’live Gandria Jazz Soirées vuol mettere in risalto le peculiarità del nostro splendido villaggio come scenario ideale per eventi “intimi” (Gandria non sopporta carichi eccessivi) che dovrebbero attirare un pubblico di 2-300 persone.

A proposito di carichi: si può venire in macchina ma i parcheggi sono pochi. Perché inquinare inutilmente quando si offrono alternative più attraenti? (vedi qui)

Per favore, passate parola.

 

Condividi post

Repost0
15 luglio 2009 3 15 /07 /luglio /2009 11:00

Dopo tanto parlar di fogne, fa piacere sapere che anche il nostro lago turchese respira e perciò lo facciamo sapere a tutti.
In questi giorni erano in tanti a chiedersi qui sulla riva il perchè di quel bello e strano colore; eccoli accontentati. Le Cloroficee, semplice no? 

Condividi post

Repost0
12 luglio 2009 7 12 /07 /luglio /2009 11:25

Per volontà soprattutto della municipale signora Masoni, Lugano sta cercando di proteggere i suoi beni culturali. Pochi giorni fa è stata pubblicata la variante di piano regolatore che propone di proteggere 173 oggetti. Ora chi vuole può far ricorso, poi dovrà decidere il consiglio comunale. Vedremo cosa succederà, dato che la Lega ha già annunciato battaglia. Ci auguriamo che tutto possa andar bene, comunque vada quella dichiarazione di volontà è già un passo nella giusta direzione. Chi fosse troppo pigro per andare in via delle Posta (fino al 6 agosto) a vedere le schede ma volesse comunque sapere che faccia ha una cosa del genere, può informarsi qui (1, 2, 3).

Condividi post

Repost0
6 luglio 2009 1 06 /07 /luglio /2009 18:11
Sabato scorso, ospiti della Fondazione Monte San Giorgio, si sono riuniti a Meride i responsabili di 11 associazioni intenzionati a coordinare le loro attività nell'ambito di un Geoparco Insubrico fondato sui valori geologici della regione situata tra il Ceresio e il Lario. Ne diamo notizia - non ne sappiamo di più ma vedremo di informarci - perché tra i siti in questione c'è anche il nostro Sentiero di Gandria. Se la cosa dovesse andare in porto Gandria entrerebbe nell'Europa prima della Svizzera.
Scherzi a parte, iniziative come queste possono diventare importanti perché offrono la possibilità di sviluppare sinergie per consentire a noi e a tutti di meglio conoscere il territorio nel quale viviamo, nel quale i confini nazionali rappresentano in fondo solo incidenti della storia. 

Condividi post

Repost0