Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
7 marzo 2020 6 07 /03 /marzo /2020 14:21

Quasi un anno fa vi avevamo riferito della decisione del Municipio di Morcote di indire un concorso di idee per migliorare l'immagine del borgo. Ora sono conosciuti i primi risultati (CdT, La Regione). Tra qualche anno Morcote sarà più bella e, lo confessiamo, oltre che contenti ne siamo un po' invidiosi. Chissà: forse anche il nuovo Municipio e la nuova Commissione di quartiere (che conosceremo tra pochi mesi) sapranno affrontare i problemi di Gandria con la stessa saggezza e lungimiranza. La speranza è sempre l'ultima a morire ...

Condividi post

Repost0
7 marzo 2020 6 07 /03 /marzo /2020 13:52

Negli ultimi giorni in Consiglio comunale sono state introdotte un'interpellanza e una mozione che riguardano Gandria. Ben vengano, ma occorre ben altro: uno studio sistemico e complessivo della situazione, come VivaGandria chiede da tempo - almeno per la zona della "Via Raccord", il campo giochi e le parcelle delle palazzine - che consenta di individuare soluzioni assennate.
Ultimo esempio di improvvisazione. Sotto il parcheggio presso la strada cantonale si sta costruendo un "giardino pensile" per nascondere l'obbrobrio: secondo nostre informazioni è già stato incaricato un architetto per progettare un secondo piano di parcheggio che lo distruggerà. Insomma, taja e medega, e nüm a pagum ...
 

 

Intanto i nuovi posteggi riservati ai gandriesi continuano a restare desolatamente vuoti. Come dovevasi dimostrare.

Condividi post

Repost0
21 febbraio 2020 5 21 /02 /febbraio /2020 17:40

In gennaio, di fronte alle obiezioni di molti gandriesi contro l’implementazione della nuova ordinanza sui parcheggi (con lo spostamento verso l’alto della barriera che chiude l’entrata in paese ai non residenti), un Municipio in data di scadenza si è trovato di fronte al dilemma di dover scegliere tra autorevolezza e autoritarismo. Ci ha accolti, ascoltati, ha titubato: poi è sfuggito al dialogo e, a risicata maggioranza, ha scelto l’autoritarismo. Pur con due mesi di ritardo la nuova Ordinanza, tramite un comunicato di Polizia, dovrebbe entrare in vigore il prossimo 2 marzo.

Ciò ha immediatamente suscitato l’indignazione di un compaesano che ha deciso di dire pane al pane e vino al vino, cioè quel che ognuno sa ma non sempre sa o vuole dire (grazie Max per il tuo intervento “politicamente scorretto”, gradito anche perché inconsueto in questo tempo di vizi privati e pubbliche virtù). Anche il folto gruppo di commercianti e residenti che propugna la sospensione dell’Ordinanza ha ribadito le proprie convinzioni con un pacato e preciso comunicato.

La lettera distribuita a tutti i fuochi dalla Polizia è a dir poco curiosa. Dice che ci sono delle “criticità” e che il Municipio avrebbe già assegnato un mandato di studio per analizzare le “difficoltà”, dopo di che “si valuteranno anche gli eventuali accorgimenti da apportare”. Ma prima ancora di conoscerne i risultati verrà messa in funzione la nuova barriera per un periodo di prova di due mesi, “alla conclusione dei quali verrà eseguito un primo bilancio in modo da considerare le eventuali criticità del nuovo sistema gestionale e valutare eventuali accorgimenti puntuali”. La logica è più o meno questa: non abbiamo la soluzione quindi applichiamo una misura che sappiamo problematica.
In realtà i due mesi di prova non servono tanto a rilevare le criticità di quanto proposto (già evidenti a tutti) bensì a testare la determinazione dei gandriesi. Si prendono gioco di noi: allora, perché non giocare anche noi al gioco della disobbedienza civile? Basterebbe che, dando prova di coerenza, chi ha sottoscritto la petizione contro la nuova Ordinanza rifiutasse di richiedere il badge prescritto – moderna versione del cappello di Gessler – a far saltare tutta l’illogica costruzione. Ciò comporterebbe alcune settimane di piccoli disagi e sacrifici, ma anche divertenti stratagemmi e sotterfugi per aggirare le prescrizioni (se non sapete chiedete ai bambini che giocano a guardie e ladri). D'altronde, perché essere costretti a comprare un badge con tassa annuale se intanto il suo utilizzo è garantito solo per due mesi? Gioco o non gioco, i giochi sono ancora aperti e dipendono da noi.

Condividi post

Repost0
16 gennaio 2020 4 16 /01 /gennaio /2020 16:46

Il Corriere del Ticino del 16 gennaio offre una stimolante “Opinione” di Danilo Baratti che prende lo spunto dal dibattito sul clima. Baratti è uno storico attento prestato alla politica e teme che il gran discorrere di “onda verde” e CO2 cui stiamo assistendo sia riduttivo o fuorviante. Ritiene che “Sul piano elettorale i Verdi hanno tratto vantaggio dal protagonismo del diossido di carbonio. Sta soprattutto a loro evitare ora che il discorso, nella percezione pubblica, si appiattisca sull’emergenza climatica. Nel loro programma c’è l’abbandono del mito della crescita, il passaggio a un’economia circolare, un altro concetto di mobilità, lo sviluppo di una società centrata su reti relazionali e produttive di prossimità: in poche parole un ripensamento complessivo che non si riduce ai provvedimenti tesi a ridurre le emissioni di CO2, magari con false ma rassicuranti soluzioni come la sostituzione di ogni auto a benzina con una elettrica. Nel fondo il “green new deal” è un’operazione cosmetica, l’eco-narrazione di un capitalismo in crisi che cerca di rilanciarsi su nuove strade”.

Sulla stessa onda “Una proposta” apparsa recentemente online che presenta le stesse tematiche in modo più approfondito e articolato. Si tratta certo di una lettura impegnativa che proponiamo a tutti, in particolare ai nostri lettori interessati ad approfondire il tema (cliccare qui per la versione inglese, tedesca, francese o greca).
 

 

Condividi post

Repost0
9 gennaio 2020 4 09 /01 /gennaio /2020 18:21

Apriamo il nuovo anno con un tema che aveva chiuso il vecchio: la barriera che il Comune vorrebbe chiudere su Gandria e che i residenti vorrebbero aprire.

Ci eravamo lasciati il 12 dicembre con la visita di una nostra delegazione a Palazzo Civico e la prospettiva di un possibile incontro interlocutorio tra le parti. Lo stesso giorno il Corriere del Ticino ha pubblicato un breve articolo, utile per capire le ragioni del contendere. Il giorno dopo, l’onorevole Bertini e il Presidente della CdQ hanno replicato diffondendo la fake news secondo cui nessuno a Gandria aveva mai criticato la barriera. Nel frattempo l’invito del Municipio è arrivato; la riunione si farà il 13 gennaio. Tutti hanno già preannunciato la loro partecipazione. A scanso di equivoci, già verificatisi in passato, il “gruppo moratoria” ha inviato al Municipio alcune raccomandazioni per favorire un andamento regolare della riunione, in modo da ottenere risultati certi e certificabili. Già in dicembre aveva introdotto alcune note per circoscrivere e precisare i temi in discussione. Intanto, sul terreno, i lavori preparatori cominciati a dicembre per la messa in funzione della nuova barriera sembrano fermi.

Condividi post

Repost0
17 dicembre 2019 2 17 /12 /dicembre /2019 02:33

Sabato 21 dicembre alle 15.00 La Bottega di Gandria riapre per alcune ore. Sarà venduto l'olio d'oliva di Gandria, quest'anno una preziosa rarità. Saremo in grado di offrirvi solo una quarantina di bottigliette mignon; chi vuole garantirsi le preziose gocce non perda troppo tempo in affollati e chiassosi supermercati ma si affretti a rifugiarsi nella nostra intimità. Per un regalo di Natale particolare e raffinato l'olio può essere abbinato al lumicino in metallo dolce che proietta il profilo della Gandria ottocentesca sulle pareti: una realizzazione del compaesano Giulio Parini, designer colto e delicato. Ma anche altre cose sorprendenti, grazie all'apporto del Negoziokm0, nostro vicino di casa, e ai gioielli di Bianca Pabst.
Sarà un'occasione per chiacchierare e bere qualcosa in compagnia e la giornata sfumerà piacevolmente, alle 19, nella premiazione della casa meglio decorata di Gandria s'illumina! Non mancate l'occasione di sprofondarvi in questo abisso di prossimità!

Sabato 21 dicembre: giornata dei prodotti locali
Sabato 21 dicembre: giornata dei prodotti locali
Sabato 21 dicembre: giornata dei prodotti locali

Condividi post

Repost0
16 dicembre 2019 1 16 /12 /dicembre /2019 14:16

Verso fine novembre è stato presentato un ampio studio commissionato dall'ATA a 4 specialisti che dimostra l'utilità del mantenimento della linea di collina della FLP anche dopo la realizzazione della galleria del tram-treno Bioggio-Lugano. La  proposta è appoggiata da un'ampia coalizione di forze - dai Comuni di Sorengo, Muzzano e Collina d'Oro, all'OTAF di Sorengo, alla STAN e ai Cittadini per il Territorio - e intende essere un contributo all'esame di fattibilità già predisposto in giugno dal Gran Consiglio. Come consueto l'on. Zali ha risposto a un'offerta di dialogo chiudendo la porta, questa volta peraltro un po' in sordina. Affaire à suivre, in attesa delle considerazioni del Gran Consiglio.
Intanto una cosa potete farla subito: firmare la petizione online contro lo smantellamento.
 

 

Condividi post

Repost0
13 dicembre 2019 5 13 /12 /dicembre /2019 21:12

A Gandria - dopo un paio di anni di silenzio, o quasi - è scoppiato il caso della nuova ordinanza sui parcheggi che il Municipio intende mettere in vigore il prossimo 1° gennaio. Per la verità, dopo una serata informativa del 26 gennaio 2017, il Municipio era già stato messo in guardia, invano, da VivaGandria circa l'ostilità dei gandriesi alla misura prospettata: data la redazione arzigogolata e poco chiara dell'ordinanza stessa, fu però inoltrato un solo ricorso, poi ritirato per oscuri motivi. Ora, nell'imminenza dell'implementazione, i commercianti e gli esercenti di Gandria si sono dati una mossa e nella loro totalità, a metà novembre, hanno consegnato all' on. Bertini, responsabile del DSU, un appello per chiedere una pausa di riflessione. Sono stati sostenuti da una maggioranza di abitanti del nucleo (83 su 130) con una petizione al Municipio in favore di una moratoria. Il 12 dicembre scorso una delegazione gandriese si è quindi recata in Piazza Riforma a consegnare le firme e alcuni regalini: a nome del Municipio sono stati accolti dall'on. Zanini Barzaghi che non ha escluso possibili aperture, anche se la porta è stretta.
Purtroppo, bisogna pur dirlo, questa situazione è dovuta soprattutto all'atteggiamento "sovranista" della Commissione di quartiere che questa ordinanza l'ha voluta e la vuole, senza curarsi minimamente delle istanze espresse dalla popolazione, che pur dovrebbe rappresentare. Rischia perciò di passare una soluzione che non porta vantaggi ai residenti e arreca gravi disagi a chi da fuori vuole venire, per lavoro o per svago, a Gandria (artigiani, fornitori, parenti in visita e turisti).

Un'ordinanza inutile e dannosa
Un'ordinanza inutile e dannosa
Un'ordinanza inutile e dannosa

Condividi post

Repost0
7 dicembre 2019 6 07 /12 /dicembre /2019 16:34

Domenica 8 dicembre, giorno dell'Immacolata Concezione, le Associazioni di Cittadini ticinesi (tra cui VivaGandria) si incontreranno come ormai consueto da vari anni per informarsi e discutere sui problemi comuni. Quest'anno l'incontro sarà alla Filanda di Mendrisio e i temi sul tappeto sono tanti: non da ultimi quelli del tram-treno del Luganese o di quelli legati alla circolazione ormai quasi al collasso nel Sottoceneri. Problemi che sempre più richiedono un lavoro volontario molto oneroso, con dossier di centinaia o migliaia di pagine che pongono spesso problemi giuridici alquanto complessi. Non a caso si discuterà anche la possibilità di dotarsi di una squadra di soccorso giuridico.
 

 

Condividi post

Repost0
3 dicembre 2019 2 03 /12 /dicembre /2019 07:30

Per il quinto anno consecutivo torna Gandria s'illumina!: giorno dopo giorno si illuminerà una casa del paese a formare un calendario dell'Avvento un pò particolare. Il programma sarà meno denso del solito perché sappiamo che "i figli crescono, le mamme imbiancano" e ogni anno l'evento va modulato tenendo conto delle esigenze dei bambini. A proposito, quest'anno in appena due mesi qui sono nati due bambini, Emilio e Lario che salutiamo e speriamo di annoverare tra un paio d'anni tra i protagonisti di questo nostro evento.
Il 21 dicembre verrà premiata - a La Bottega di Gandria, che riaprirà per qualche ora - la casa meglio decorata e verrà messo in vendita, a partire dalle 17.00, anche l'olio d'oliva di Gandria 2019. Un affare piuttosto simbolico perché i 4 litri prodotti ci consentono di offrire solo una quarantina di bottigliette di un decilitro. Certo un prezioso regalo natalizio, quindi chi chi vuole assicurarsi questa rarità cerchi di non mancare l'appuntamento.
Dato che siamo in tema vi invitiamo a consultare anche un altro calendario dell'Avvento che vi propone 24 sguardi sostenibili.

Condividi post

Repost0