Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
7 novembre 2009 6 07 /11 /novembre /2009 12:51

La municipale Giovanna Masoni, intervistata da PLR Informa (vedi qui) nello scorso mese di ottobre in merito alla protezione comunale dei beni culturali, ha ribadito l'importanza di "dotarsi almeno di un inventario, è la prima cosa; è un po' come la rosa del Piccolo Principe; se non conosci i beni culturali della e nella tua città, se non te ne occupi, non saprai apprezzarli e magari nemmeno vederli".
Come darle torto? Anche noi vogliamo un inventario del patrimonio culturale e paesaggistico di Gandria: abbiamo già chiesto un incontro al Municipio per poterne discutere concretamente. Ci sembra importante farlo subito perché in questi prossimi mesi (o settimane) ci saranno due decisioni importanti che segneranno il futuro di Gandria: la votazione in consiglio comunale sulla mozione Arigoni "Giù le mani da Gandria" e la risposta del municipio al ricorso Pacchin sulle discusse palazzine. Il nostro timore è che questo avvenga senza che nessuno abbia in mano lo strumento necessario per poterlo fare con cognizione di causa. L'inventario appunto, che va allestito con urgenza: in attesa della sua realizzazione, che richiede all'incirca sei mesi e pochi soldi, proponiamo di congelare tutto, una moratoria di un anno prima di prendere decisioni affrettate di cui ci si potrebbe pentire in seguito.

Condividi post

Repost0

commenti