Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 settembre 2014 3 17 /09 /settembre /2014 14:04

Dopo la decisione cantonale di pochi mesi fa è giunta anche quella della Città di Lugano che dice no al tanto discusso progetto di palazzine accanto al nucleo del villaggio di Gandria. Tra alcuni giorni saremo in grado di fornirvi i dettagli della decisione per ora anticipata solo da un giornale.
Ovviamente ci rallegriamo per questo esito. Da noi interpellato il proprietario Luca Pacchin ha lasciato capire che intende adire le vie legali per opporsi al diniego di costruire, fino ad ottenere eventualmente un risarcimento e l'esproprio materiale del terreno. In teoria potrebbe presentare un terzo progetto, 
ma si tratta di una possibilità alquanto remota e improbabile per cui le palazzine di Gandria sembrano definitivamente affossate.
Rimangono tuttavia inevasi due problemi di fondo, che riproponiamo da più anni: 

1) la revisione del Piano Regolatore di Gandria per metterlo in sintonia con l'attuale realtà. Sia dall'amministrazione cantonale sia dai banchi del Consiglio Comunale, l'esecutivo luganese è stato ripetutamente invitato a occuparsi del problema. Ma il passato Municipio non ha fatto i compiti; resta da sperare che il nuovo si decida finalmente a farli.

2) l'8 ottobre 2008 la popolazione di Gandria ha chiesto al Consiglio di Stato la protezione integrale del villaggio; dopo sei anni non ha ancora ottenuto risposta. Una decisione positiva permetterebbe di affrontare in modo ragionato le questioni della salvaguardia del patrimonio architettonico del nucleo e della protezione del paesaggio, definendo in modo adeguato gli interventi adatti per un virtuoso sviluppo di Gandria; una decisione diventata particolarmente urgente di fronte ai vari abusi edilizi che si continuano purtroppo a registrare.

Condividi post

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento

commenti