Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
17 aprile 2010 6 17 /04 /aprile /2010 10:06

Oggi La Regione pubblica un articolo per farci sapere che la Confederazione (per i motivi di risparmio che oggi vanno di moda, vedi UBS) avrebbe deciso di ridurre i sussidi ai trasporti pubblici. A meno che non intervenga il cantone, tra le 14 linee a rischio in Ticino ci sarebbe anche il bus di Gandria, gestito dalla società di navigazione. Noi tutti sappiamo che questo bus è necessario anche se costa più (si dice 300.000 franchi all'anno) di quanto ricavi. Ma il servizio pubblico è servizio pubblico, non deve fare guadagni ma possibilmente uscirne in pari. Quindi questa brutta notizia non è necessariamente tragica. Offre l'occasione di dire che il bus di Gandria dovrebbe essere naturalmente gestito dalla TPL e non dalla società di navigazione. La Grande Lugano si assuma le proprie responsabilità: perché un residente di Gandria deve pagare 4 franchi per andare a Besso (2 fino a Lugano con la società di navigazione e 2 fino a Besso con la TPL) mentre un residente di Bre ne paga solo 2?

Condividi post

Repost0

commenti

Ennio 04/22/2010 15:54


Contro questi assurdi risparmi (15 milioni, se si pensa ai miliardi regalati a quei farabutti dell'UBS!)l'ATA assieme al SEV, a Pro Bahn (ASTUTI in Ticino) e alla CITraP ha lanciato una petizione
contro questi tagli nel settore dei trasporti pubblici. Può essere firmata nei seguenti siti : www.verkehrsclub.ch/regio , oppure www.sev-online.ch , oppure www.probahn.ch , o ancora
www.igoev.ch.
Oppure si può richiedere all'ATA, associazione traffico e ambiente, il formulario da firmare: ATA, CP8676, 3001 Berna


Nina Volles 04/17/2010 11:59


Non si capisce neanche perché i turisti devonno pagare 6 Fr. per fare Lugano-Gandria (bus) e perché il bus e il batello coincidono nello stesso orario.