Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 febbraio 2017 7 26 /02 /febbraio /2017 14:48

Negli scorsi giorni è arrivata una bella notizia. Il lido di San Domenico, gradito anche ai gandriesi, riaprirà con una nuova gestione che oltre alla balneazione intende proporre un punto d’incontro tra turismo e arte (musica in particolare). È una buona notizia perché offrirà a turisti e luganesi eventi di nicchia, oggi riservati quasi esclusivamente al centro città.
Pochi giorni prima c’era stata un’altra bella notizia, quella del passaggio della gestione del Museo delle Dogane dalla Confederazione alla Città di Lugano, che l’ha affidata al Museo delle Culture (lo scorso anno aveva purtroppo abbandonato il nostro ramo di lago). La nuova direzione si è già messa al lavoro e il direttore Francesco Paolo Campione anticipa che oltre a esposizioni di carattere artistico sui temi dell’acqua e del confine “ci sarà certamente un bookshop, dei concerti di musica classica, degli studi tematici”. L’intento è quello di incrementare la già soddisfacente affluenza. Perciò all’iniziativa sono associati Lugano Turismo e la Società di navigazione; quest’ultima prevede per aprile quattro corse in più verso il Museo e preannuncia alcune interessanti novità tecnologiche con “battelli capaci di viaggiare nel tempo”. Secondo il capo-dicastero della Cultura Roberto Badaracco si tratta di “una messa in rete delle competenze culturali, economiche e turistiche e di una valorizzazione dell’offerta”. Un’offerta che certo potrà includere anche Villa Fogazzaro a Oria, dove già sono programmati interessanti eventi per abbinare cultura e gastronomia. Dulcis in fundo, anche nella lunga marcia per il ripristino della funicolare Santa Caterina-Lanzo d’Intelvi, di cui abbiamo spesso parlato, si è fatto un ulteriore passo avanti: che sia la volta buona?
Sarebbe auspicabile che anche Gandria potesse inserirsi in questo movimento di rilancio e rinnovamento: i soci della Cooperativa La Bottega di Gandria stanno già riflettendo in questo senso e chissà che l’anno prossimo non ci riservi altre importanti novità.

Condividi post

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento

commenti