Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 novembre 2016 4 17 /11 /novembre /2016 11:58

Il 20 ottobre 2016 il Municipio ha emanato l’Ordinanza municipale concernente la regolamentazione della sosta e dell’accesso al nucleo del quartiere di Gandria.
È affissa all’albo comunale fino al 12 dicembre dopo di che, salvo eventuali ricorsi, verrà messa in applicazione presumibilmente da gennaio. Secondo il Municipio l’ordinanza si prefigge di “valorizzare il nucleo tradizionale del quartiere di Gandria, nonché di promuovere azioni intese a evitare il degrado ambientale”.
Senza entrare nei dettagli  (potete leggerli qui) vediamo quali sono le novità principali per i Gandriesi. Per circolare sotto la barriera i domiciliati dovranno pagare 30 fr all’anno: lo stesso vale per i cittadini che dispongono di una residenza secondaria in paese. I domiciliati potranno posteggiare una sola macchina sotto la barriera (quelli che dispongono di parcheggi privati potranno sempre far capo a quelli pubblici): coloro che dispongono di una seconda macchina “immatricolata a proprio nome” dovranno parcheggiarla nel posteggio accanto alla strada cantonale pagando 50 fr al mese; lo stesso vale (ma per 70 fr mensili) per i residenti “secondari” (una sola macchina per nucleo famigliare), i proprietari o dipendenti di attività commerciali e i clienti degli alberghi.
Sarebbe stato interessante sapere quali misure strutturali comporterà la nuova ordinanza. Al momento sappiamo solo che la barriera verrà spostata fino al limite della strada cantonale (fino a dove tra una decina d’anni?) si dice per ovviare all’eliminazione di alcuni parcheggi (quali e quanti?) in piazza. Dove saranno le “aree appositamente demarcate” per effettuare le operazioni di carico e scarico? Ora che le nuove tasse potrebbero invogliare qualcuno a rinunciare alla macchina, quali sono le misure previste per incrementare l’uso del trasporto pubblico, notoriamente inadeguato?
Nella primavera scorsa si diceva che il Municipio intendesse organizzare in settembre una serata pubblica durante la quale avrebbe potuto rispondere a queste domande; così non è stato. Per ovviare alla carenza d’informazione la Commissione di quartiere - che avrebbe concordato le nuove misure con le autorità - avrebbe potuto assumersi l’incombenza; così non è stato. Apparentemente le nostre opinioni e i nostri suggerimenti interessano poco.
Certo alcune cose vanno pur cambiate in base all’esperienza. Ma qui “l’intento di valorizzare il nucleo tradizionale di Gandria” stentiamo proprio a vederlo: evidente invece quello di fare cassa.

 

Condividi post

Repost 0
Published by VivaGandria
scrivi un commento

commenti

Max 12/06/2016 16:50

Allora anche chi ha scritto l'articolo sopra non ha compreso bene, visto che c'è scritto che costa 30 frs per i domiciliati. Solo che per far passare la voglia di avere 2 o 3 auto sotto la sbarra avrebbero dovuto far pagare 500 all'anno....

Max 12/04/2016 23:23

Sinceramente sono super ed estremamente contento che viene permessa un'auto per nucleo famigliare.... visto che ci sono sempre i giochini di scambio posteggio per non farsi 100m a piedi.
Ma sarebbe stato più sensato farlo i questi anni e non adesso che spostando la sbarra si guadagneranno diversi posteggi in più.
inoltre trovo sempre vergognoso e di una mancanza di rispetto incredibile chi, avendo il posteggio privato, sbatte sempre l'auto in piazza togliendolo a chi magari, anche per limiti di età, ogni tanto gli farebbe piacere metterla in piazza.
Per me abitare a Gandria è un pregio e me ne sbatto se devo farmi 100m a piedi......... chi non è disposto a farlo, forse, ha sbagliato quartiere.
Purtroppo come già avevo scritto e detto, che non ritenevo idonea la commissione di quartiere, non ha saputo fare farsi sentire......... per non parlare che si vorrebbe sapere se i soldi incassati vadano per valorizzare Gandria (esempio Campo sportivo da rifare) oppure chissa dove

Giorgio 12/05/2016 15:23

Scusa Max, in realtà non hai ben capito il testo dell'ordinanza. E' concesso il posteggio gratuito sotto la sbarra per una sola macchina "immatricolata a proprio nome". Quindi in teoria un nucleo famigliare può disporre anche di tre o quattro posteggi gratuiti sotto la sbarra. La limitazione a una macchina per nucleo famigliare vale solo per i "residenti secondari".